News

07Giu
grafica_cs MY FIRST 42K – VENICE MARATHON 2019, I BENEFICI DEL RUN WALK RUN!

MY FIRST 42K – VENICE MARATHON 2019, I BENEFICI DEL RUN WALK RUN!

07/06/2019
Ciao e ben ritrovati!

Come state? E’ arrivato il caldo..e la prima settimana di allenamento come è andata?

Oggi voglio parlarvi della tecnica Run Walk Run che applicheremo in tutto il nostro percorso di allenamento e soprattutto durante il grande evento del 27 ottobre, la Venice Marathon!
Il RUN-WALK-RUN è l’ingrediente principale del metodo Galloway, l’alternanza corsa-passo-corsa riduce sensibilmente i tempi di recupero degli allenamenti e consente di aumentare rapidamente la distanza massima senza sottoporre il fisico a un livello di stress eccessivo.  La presenza dei tratti di cammino rappresenta una notevole spinta psicologica perché permette di dividere in segmenti gestibili le distanze sempre più lunghe.

Anche un breve intervallo al passo, se effettuato per tempo e regolarmente, può:
  • - Restituire elasticità ai principali muscoli impegnati nella corsa prima che si affatichino troppo: è come se ogni volta venisse iniettata in loro una carica di energia!
  • - Migliorare la capacità muscolare nella fase finale della corsa, grazie all’alternanza dei muscoli impegnati a correre con quelli impegnati a camminare.
  • - Eliminare praticamente la fatica, mantenendo l’andatura e il livello di sforzo entro limiti accettabili nelle fasi iniziali della corsa.
  • - Permette a chi soffre di dolori alle ginocchia e alle articolazioni di allenarsi senza subire lesioni.
  • - Diminuisce i tempi di recupero dopo corse lunghe
  • - Ti fa sentire bene in modo che si possa svolgere senza problemi le proprie attività di ogni giorno anche dopo allenamenti a distanze molto lunghe.
PERCHE’ GLI INTERVALLI AL PASSO FUNZIONANO?
 Variando l’utilizzo dei muscoli, le gambe restano elastiche, mentre conservano l’energia. Gli intervalli al passo evitano l’impiego prematuro delle risorse, ogni volta che si cammina gran parte della fatica viene eliminata dandovi la forza necessaria a riprendere la corsa.
Si ridurrà in tal modo lo sforzo eccessivo che è causa di infortuni

Per la seconda settimana, dal 10 al 16 giugno, ecco cosa dovrai fare:
- uno o due allenamenti short run. Se non hai mai corso prima, inizia alternando 1’ di corsa e 1’ di camminata, per almeno 20’ o al massimo  50’ totali.
- un long run: si aumenta leggermente la distanza, obiettivo 8 km. Anche in questo caso, se sei a digiuno di corsa gestisci gli 8 km alternando corsa e camminata (fai 1 minuto di corsa e 1 minuto di camminata se parti da zero, se hai già una certa autonomia puoi alternare 2 minuti di corsa ad 1 minuto di camminata). Se hai già corso 8 km, puoi fare un allenamento più lungo, fino a un massimo di 10 km. Introduci però sempre gli intervalli, alternando 2’ di corsa e 1’ di camminata.


Hai dubbi? Scrivi sotto questo post e risponderò a tutte le tue domande. 
  • Huawei
  • UYN
  • Karhu
  • ProAction
  • Banco BPM
  • #EnjoyRespectVenezia

Ultime news

MY FIRST 42K – HUAWEI VENICEMARATHON 2019, I 50 BUONI MOTIVI

Leggi di più

Sara Assicurazioni corre nell’arte con la 34^ Huawei Venicemarathon e la 37^ Asics Firenze Marathon

Leggi di più